Perdere i capelli può causare depressione

Le persone che perdono i capelli possono cadere facilmente in depressione. Già quando arrivano i primi segnali può diventare davvero difficile riuscire ad affrontare questa. Se è vero che la forza degli uomini e delle donne, sarebbe proprio nei loro capelli, secondo un’antica credenza, solitamente quello che spaventa è la nuova immagine di sé che bisogna costruirsi senza più capelli. Non servono molto le parole di amici e parenti per cercare di minimizzare il problema, accettare di perdere i capelli è una cosa personale. Ecco perché a volte alcune persone che magari non hanno una forza caratteriale adeguata, riescono a vivere male questo problema potendo anche cadere in depressione. La perdita di capelli fa cadere anche giù il morale e soprattutto, chi non la vive non può capire cosa si prova. Quando si cresce con una determinata immagine del proprio aspetto, all’improvviso dover cambiare totalmente il punto di vista è complicato e si potrebbe correre il rischio di non piacersi più e soprattutto di sembrare molto più brutti. Quando la caduta è accelerata e la stempiatura avanza a colpo d’occhio, è chiaro che il problema diventa ancora peggiore e la depressione a volte diventa inevitabile. Lo stesso discorso è valido sia per gli uomini che per le donne. Infatti, in caso di diradamento femminile, si corre il rischio di trovarsi in una situazione ancora più complessa perché per le donne i capelli sono proprio simbolo di femminilità.

La depressione e la calvizie

I sintomi di una possibile caduta dei capelli sono tanti, così come spiegato sul sito 218ac.it: a volte la perdita dei capelli inizia da una serie di sintomi che già fanno pensare a quello che si dovrà fare per riavere la propria capigliatura. Quando si inizia a trovare qualche piccola macchia di stempiatura e poi alcuni ciuffi vengono via, allora bisogna subito prendere dei provvedimenti perché non è sempre un processo irreversibile. Davanti alle prime difficoltà è opportuno contattare uno specialista dei capelli che non può non tenere in considerazione, non solo la rilevanza estetica ma anche quella psicologica di un fenomeno di questo tipo. E’ bene cercare subito di prendere dei provvedimenti prima che tutto diventi più complicato e perciò magari si potrebbe decidere di applicare la tecnologia al laser, alcuni prodotti oppure prevedere dei trattamenti ad alta frequenza che possano aiutare per la ricrescita. Non bisognerà perdersi d’animo anche se si tratta comunque di una situazione molto difficile da affrontare per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *